Catalogo AXO 2011

In questi giorni ho completato le foto per il catalogo della nota Azienda di abbigliamento moto italiana AXO, che ha una sede anche qui in America.

Qui di seguito mostro due dei setup che ho usato per la realizzazione degli scatti. Da notare che per il 90% dei cataloghi moderni i prodotti devono essere fotografati su fondo bianco (per poi essere scontornati) e dunque una delle caratterstiche principali è usare una luce sullo sfondo che lo “bruci” completamente: spesso è necessario sovraesporla anche di +2 stop.

Nella prima foto degli stivali ho piazzato un tavolo (due cavalletti + piano in legno) sul quale ho fatto scendere il fondale in carta bianco. Per il riflesso delle suole ho usato un sottile foglio di plexiglass trasparente appoggiato sopra il fondale. Per le luci ho usato due monotorcia AB1600 con bank orizzontali, disposti laterali a 45° rispetto al soggetto (ratio 1:1) e una giraffa con un monotorcia AB800 con stripbox direttamente sopra il soggetto (ratio 3:1), puntato leggermente verso lo sfondo.

Per la seconda immagine il setup è più o meno lo stesso, ma applicato ad una inquadratura verticale (quindi i due bank laterali sono in posizione verticale). La luce in alto è in questo caso sovraesposta di +1 stop (ratio 2:1). La pettorina protettiva verrà completamente estratta in postproduzione, quindi in questo caso il modello ha fatto semplicemente da “supporto umano” per la realizzazione della foto.

In queste situazioni dove monto il “set” direttamente presso la sede del cliente cerco di usare diaframmi più chiusi possibile e le luci a piena potenza con tempi di scatto brevi: in questo modo non solo miglioro la profondità di campo e il dettaglio della foto, ma annullo competamente il fattore “luce parassita” ovvero la luce ambiente esterna che un po’ c’è sempre se non si lavora in studio e a diaframmi più aperti o tempi più lunghi potrebbe entrare in gioco.

Attrezzatura: Canon EOS 1DsMKII su cavalletto, ottica EF 100mm 2.8 Macro USM e attivatori radio Pocket Wizard Plus II. Coppie EV di lavoro mediamente 1/250 di secondo a f/18.