Archivi tag: postproduzione

Fotografi: svegliaaaa!

Non lasciate che Photoshop prenda il vostro posto. La fotografia è un’arte e una disciplina senza la quale il fotoritocco non avrebbe ragione di esistere. Sta a noi fotografi valorizzare il nostro lavoro e forse finalmente i clienti capiranno che senza una foto ECCELLENTE alla base di tutto non c’è fotoritocco che tenga. Se un fotoritoccatore guadagna $25 a immagine noi in proporzione dobbiamo guadagnarne almeno $100 se non $150.

Lightroom CC Auto Tone Preset

La vista dalla mia stanza d’albergo a Daytona, in una giornata uggiosa verso sera: ho semplicemente applicato il Preset Auto Tone (Lightroom General Presets) in Lightroom CC e devo dire che il risultato mi ha sorpreso!

IMG_2270

Ecco come appariva la JPG nuda e cruda (Canon EOS SL1 e Canon zoom EF 20-35 3.5~4.5 USM – zoom 35mm, 1/60 sec a f5.0 ISO 160)

IMG_2270

Vintage Bowl

Uno dei miei clienti principali mi ha chiesto di realizzare una foto a tema in occasione del Superbowl di football americano, che si terrà settimana prossima a NYC. Ecco cosa abbiamo tirato in piedi assieme alla mia amica artista Samuela Premoli, che ha decorato i caschi.

T&Rfootballweek

Ho innanzitutto comprato i due caschi in un negozio di articoli sportivi usati, poi Samuela li ha decorati, creando delle variazioni sui loghi originali delle due ditte distribuite dal mio cliente.

2013-12-30 12.43.56

2014-01-25 13.44.08

Il pallone l’ho comprato nuovo per $15, ed era tenuto in posizione da un Mini Gorilla stand.

IMG_9005

Più difficile trovare il “prato”, che altro non è che un pezzo di moquette verde molto “plasticosa”.

IMG_9013

Volevo dare un look vintage alla foto, ricreando l’atmosfera di un campo di high school Anni Sessanta, per cui il passo successivo è stato trovare due luci che fossero credibili come vecchi riflettori. Le ho trovate ad un totale di $20 e le ho montate su un cavalletto, direttamente di fronte al punto di ripresa.

IMG_9006

Il controluce mi ha dato la possibilità di creare delle ombre interessanti, e di rendere un po’ più naturale l’aspetto dell’erba, aumentando il contrasto.

Volevo anche avere una dominate gialla nella foto, come la luce dei grandi riflettori da stadio, per cui ho scattato con un tempo di 1sec. per lasciare il tempo alla luce delle due lampadine da 60W di illuminare la scena a sufficienza e virare il tutto verso il giallo, vista il loro bilanciamento a 3200K.

Per schiarire i caschi in primo piano ho usato uno stripbox alla minima potenza, mentre due pannelli bianchi riflettevano un po’ di luce verso la loro parte posteriore.

IMG_9004

Ovviamente, visto il tempo di posa molto lungo, ho usato un dispositivo di  scatto remoto.

IMG_9009

Ecco infine la foto finale, prima del ritocco in Photoshop, dove ho poi eliminato il cavalletto, i cavi, i piedini del supporto al pallone, applicato un filtro High Pass per aumentare la clarity ed infine lavorato sulle curve per ottenere la patina vintage.

AMB_0874

 

Isis

X06A9293-Edit-Edit

Prima di aggiungere i layer in Photoshop ho impostato lo scatto con già in mente di convertirlo in B&N.

Quel poco di colore deriva da un layer che ho inserito in overlay.

Come luci qui ho un softbox grande con griglia sulle sinistra del fotogramma e una hair light (snoot) che arriva in controluce alla destra in alto del fotogramma, puntata verso il basso.

Conversione in B&N con NIK Silver Efex Pro 2 e successiva aggiunta di tre layer in Photoshop.

Jude

I can only say… WOW! The intensity of this man!!!

X06A8536-Edit

AGGIORNAMENTO: visto che me lo avete chiesto in molti ecco il setup e la postproduzione che ho usato.

La luce principale è un softbox piazzato in alto a destra del fotogramma, che punta verso il basso. Il softbox ha una griglia per rendere la luce ancora più direzionale e limitare lo spill al di fuori del soggetto. La zona opposta alla luce principale era troppo scura e dovevo schiarire le ombre per abbassare il contrasto. Ma non volevo perdere la texture data dalla luce singola ed angolata dunque non ho usato un secondo flash ma un pannello riflettente silver alla sinistra del fotogramma. L’ho avvicinato finché mi ha dato dettaglio attorno all’orecchio e al mento, ma non di più.

Come potete vedere spesso nelle mie foto mi piace comporre lasciando fuori parte della testa: in questo modo faccio convergere maggiormente l’attenzione sugli occhi e in questo caso sulle mani, che fanno secondo me il 50% della foto.

Il tocco finale l’ho aggiunto in postproduzione convertendo l’immagine in B&N con il filtro Wet Rocks del plugin NIK Silver Efex Pro 2.

Canon EOS 5D MKIII, Canon EF100 f/2.8 Macro USM – 1/125 sec. a f/16 ISO 100

“Creamy” preset gratuito per Lightroom

Sto ancora cercando il look giusto per le mie foto, ma mi sto avvicinando… Ho provato con lo split tone, la desaturazione e le calibrazioni dei vari colori, finchè ho ottenuto questo look da Polaroid slavata che ben si adatta alle foto con modelle dalla carnagione caucasica e asiatica. Cliccate qui sotto per scaricare gratuitamente il preset “Creamy” per Lightroom 4

download_button

Qui sotto un paio di esempi “Before-After” del look ottenuto con il mio preset “Creamy”. Nella foto di Hollee ho anche aperto l’esposizione di 1/3 di stop e usato il mio pennello “Soften Skin (Low)”, mentre nella foto di Sari, la seconda, ho solo applicato il preset.

Screen Shot 2013-10-25 at 7.47.48 AM

Screen Shot 2013-10-25 at 7.50.24 AM