Archivi tag: setup

Una fonte preziosa per fotografi

Stasera mi imbarcherò pe il mio volo verso il Sudafrica: 16 ore non-stop, so già che diventerò matto… Oltretutto il mio posto è il 50A, ovvero ULTIMA FILA (in pratica mi siedo sulla coda) quindi vuol dire che ballerò il rock&roll per tutto il viaggio. Beh, almeno laggiù mi aspetta una bella smotazzata di una settimana nella zona attorno al parco Kruger!

Comunque non era questo di cui volevo parlarvi. Oggi parlo di Pinterest: se proprio dovete buttare via ore sui social media almeno spendetele bene… provate Pinterest.

Pinterest per me è una fonte continua di ispirazione. Non solo in termini di immagini e stili fotografici, ma anche per una miriade di altre cose, infatti spesso raccomando ai fotografi “neopatentati” di seguire alcune “board” sulla fotografia. La vostra bacheca si riempirà di un mare di informazioni utili: come scegliere la vostra macchina fotografica, quali obiettivi, uso del flash, luce continua, luce in studio, schemi di illuminazione per diversi tipi di foto, come posare i soggetti o gli oggetti, come ritoccare le immagini, e mille suggerimenti fai da te. Una fonte inesauribile!

Principalmente io uso Pinterest con i clienti che hanno in mente un determinato risultato ma non riescono ad esprimerlo al 100% o non riescono a trovare una specifica foto che lo illustri alla perfezione. In quel caso li invito  creare una “board” da condividere con me, sulla quale fanno il “pin” di tutte le immagini che in qualche modo richiamano il loro risultato sperato e danno a me una migliore idea di come muovermi. Il cliente a questo punto non deve fare altro che targare immagini su Pinterest o ovunque sul web e io le vedo immediatamente nella board condivisa: facile!

Imparare dai video pubblicitari

Parte del mio lavoro come fotografo professionista consiste nel rimanere aggiornato su tutto quello che offre il mercato per quanto riguarda l’attrezzatura. Molte aziende, a qualsiasi livello, pubblicano settimanalmente o mensilmente video in cui promuovono i propri prodotti, e questi video, oltre a far conoscere l’attrezzatura in oggetto, spesso offrono favolosi spunti e fonti di ispirazione. Questa settimana mi sono imbattuto nel filmato pubblicitario che posto qui sotto, dove la promozione di un sistema flash “bare bulb” è accompagnata da diversi “dietro le quinte” molto interessanti. Date un’occhiata ai setup, alle pose e alle varie idee che vengono messe in atto dal fotografo sul set e le inquadrature e scatti che ne derivano!

GIVI XS310

Questa settimana ho fotografato una borsa GIVI nata per essere montata sul coperchio delle nuove valige in alluminio Trekker Outback ma adattabile anche al portapacchi optional per la maggior parte dei bauletti GIVI Monokey®.

La prima foto mostra il setup: key light dall’alto, fill con uno stripbox (rapporto 2:1 – la fill light è 1/2 della potenza della key) piazzato frontalmente e due white board ai lati per abbassare il contrasto.

DSC_0191

La foto qui sotto mostra il risultato finale, nessun fotoritocco.

AMB_5422

Rachel

Per questa foto ho ricevuto dal cliente una richiesta abbastanza strana: Rachel ha 23 anni ma ne dimostra 17 (davvero!) quindi mi ha chiesto di farle un ritratto per il suo curriculum che la facesse sembrare “più vecchia”.

AMB_4236

Il setup lo vedete qui sotto, ed è il classico “clamshell” ovvero “conchiglia”. La luce A (octodome medio) è la key light, la luce B (softbox medio) fa da fill per schiarire le ombre ed abbassare il contrasto sotto il mento. Sullo sfondo la luce C ha un gel blu per dare un tono meno drammatico al nero del rotolo di carta. Il cliente era posizionato in piedi dove c’è la X. Il rapporto tra key e fill è 2:1 ovvero la luce B è regolata a metà della potenza della luce A.

IMG_1757

Dati macchina: Canon EOS 5D MKIII, Canon EF 85mm 1.8 USM a f8, tempo 1/125 sec ISO 100.

Credo di essere riuscito nell’intento di far sembrare Rachel un po’ meno giovane, soprattutto grazie all’effetto dato dallo sfondo più scuro del solito grigio medio che si usa in questi casi, e dalla scelta del secondo vestito che il cliente ha portato, un blu elettrico terribile che qui in USA fa molto “donna in carriera di mezza età”.

Vintage Bowl

Uno dei miei clienti principali mi ha chiesto di realizzare una foto a tema in occasione del Superbowl di football americano, che si terrà settimana prossima a NYC. Ecco cosa abbiamo tirato in piedi assieme alla mia amica artista Samuela Premoli, che ha decorato i caschi.

T&Rfootballweek

Ho innanzitutto comprato i due caschi in un negozio di articoli sportivi usati, poi Samuela li ha decorati, creando delle variazioni sui loghi originali delle due ditte distribuite dal mio cliente.

2013-12-30 12.43.56

2014-01-25 13.44.08

Il pallone l’ho comprato nuovo per $15, ed era tenuto in posizione da un Mini Gorilla stand.

IMG_9005

Più difficile trovare il “prato”, che altro non è che un pezzo di moquette verde molto “plasticosa”.

IMG_9013

Volevo dare un look vintage alla foto, ricreando l’atmosfera di un campo di high school Anni Sessanta, per cui il passo successivo è stato trovare due luci che fossero credibili come vecchi riflettori. Le ho trovate ad un totale di $20 e le ho montate su un cavalletto, direttamente di fronte al punto di ripresa.

IMG_9006

Il controluce mi ha dato la possibilità di creare delle ombre interessanti, e di rendere un po’ più naturale l’aspetto dell’erba, aumentando il contrasto.

Volevo anche avere una dominate gialla nella foto, come la luce dei grandi riflettori da stadio, per cui ho scattato con un tempo di 1sec. per lasciare il tempo alla luce delle due lampadine da 60W di illuminare la scena a sufficienza e virare il tutto verso il giallo, vista il loro bilanciamento a 3200K.

Per schiarire i caschi in primo piano ho usato uno stripbox alla minima potenza, mentre due pannelli bianchi riflettevano un po’ di luce verso la loro parte posteriore.

IMG_9004

Ovviamente, visto il tempo di posa molto lungo, ho usato un dispositivo di  scatto remoto.

IMG_9009

Ecco infine la foto finale, prima del ritocco in Photoshop, dove ho poi eliminato il cavalletto, i cavi, i piedini del supporto al pallone, applicato un filtro High Pass per aumentare la clarity ed infine lavorato sulle curve per ottenere la patina vintage.

AMB_0874

 

Isis

X06A9293-Edit-Edit

Prima di aggiungere i layer in Photoshop ho impostato lo scatto con già in mente di convertirlo in B&N.

Quel poco di colore deriva da un layer che ho inserito in overlay.

Come luci qui ho un softbox grande con griglia sulle sinistra del fotogramma e una hair light (snoot) che arriva in controluce alla destra in alto del fotogramma, puntata verso il basso.

Conversione in B&N con NIK Silver Efex Pro 2 e successiva aggiunta di tre layer in Photoshop.

Chiara, in luce naturale

Mia sorella Chiara mi ha chiesto una serie di ritratti al volo mentre ero in Italia l’ultima volta.
Abbiamo scattato a casa sua in soggiorno, in luce naturale sfruttando una grande finestra e le tende bianche in controluce come sfondo.

Per questo scatto:
Canon EOS 5D MKIII
Canon EF 24-105 4L (a 105mm)
ISO 2000
f4 a 1/100sec

L’unica luce era quella proveniente dalla finestra sullo sfondo, ho volutamente sovraesposto per usare un po’ di spill ed illuminare il viso, anche se ho perso microcontrasto (che in questo caso mi ha aiutato a gestire meglio il tono e la texture della pelle).

X06A7587-Edit

Hollee e i suoi capelli

X06A6096

Quando capita una modella con questi capelli bisogna assolutamente enfatizzarli e portare la loro importanza quasi al livello di quella degli occhi (che secondo me devono restare sempre l’elemento catalizzante). Hollee ha fatto il resto con una posa innocente e allo stesso molto seducente.

Il setup di questo scatto lo vedete nella foto sotto, con l’octodome da 2 metri piazzato al lato destro camera e un pannello riflettente a schiarire le ombre dal lato sinistro. L’accento sui capelli è dato da una luce piazzata esattamente dietro la testa della modella,  puntata verso l’obiettivo e controllata da uno snoot. Ratio 1:2, dove lo snoot in controluce è 1 stop più potente della key light.

IMG_1508

 

Winnie

X06A5786

Ecco i primi scatti sul nuovo set che ho costruito nel mio studio qui ad Atlanta: luce principale beauty dish frontale e due stripbox che fanno da kicker sulla prima immagine. Nella seconda (modella sdraiata) ho sempre la beauty dish frontale e solo uno stripbox laterale alla sinistra lato camera per fare da rimlight. In entrambi i casi la ratio è 1 a 2, ovvero la key light (beauty dish) è di 1 stop più chiusa delle kicker.

In coda ho aggiunto anche una foto del setup luci.

X06A5874

IMG_1505